First two weeks in Avis!

Ciao a tutti! My name is Jelena Zecevic, I’m 25 years old and I come from Montenegro, a small country in Southeast Europe on the Adriatic Sea. It makes my very proud and happy to be the first person from my country to do this project with Avis and I strongly hope I wont be the last one ether! 🙂

Since this is my first post,I will try to reflect on my decision to make a ESC in general and how this whole proces took me to Avis Regionale Lombardia. And here you can see little bit of Montenegro and little bit of me with blonde hair!

As someone who comes from a small country,a city with just 150 000, I always knew that pushing myself out of my comfort zone and normal daily to day activities, is the best and i in some cases the only  way to grow and develop as a person. I knew about program such as ESC for last two years and how it usually goes, there is really a right time and place for everything in life

We all know that applying for projects is a bit of stressful procedure. We all been there with updating our resume, answering questions, writing motivational letters, having skype calls buy most importantly question of all is how to choose a right project just for you? If you are reading this, there is a prossibility  that you are someone who also got accepted to this project, and you are wondering what can you expect?

Well i can only say i had a lot of luck finding Avis, or I better say fiding  eachother and now all those hours searching and worring about finding a right project are long behind me 🙂 And what is next form me, time will show in this eaght months to come!

Not long ago, I was reading posts on this blog to get a bigger picture of what my expirience will be like here.

Now two weeks later, I’m here to share my perspective. Each year Avis Regionale Lombardia  hosts volunteers for this project,and although the point, values and gools dont deffer so much, each year brings something different and new.

Every year new ideas come to life and such as different kind of  events and this time i will wrote a little bit of one event that I had luck to be a part of.

As someone who traveled a lot before coming here to live didn’t couse some kind of fear or doubt in my decision and I can say that my frist days in Avis went pretty much expected with italian generosity and hospitality as always. I meet my roomate and now my friend on this project, girl named Ceren, from Turkey! 🙂 and together we managed to get with the first week that usually takes the most part in solving some logistical things in order to have all the documents we need for our calm and safe stay here in Italy. And now we have place we can call our home.

I started this project in December, the month full of holidays, christmas spirit and decoration all around us.

Luckily for us, an event organized by AVIS came very soon, 11th December, with the name “Note di solidarietà”. And the place of event,the most famous spot in the city, Duomo di Milano.  There are a lot of things I could write about this concert, but as usual i think that a couple of photos could trasfer the atmoshpere much better. Since this is my first post here, I would just like to make it simple and say i am very grateful to be a part of this event, and I’m taking this opportunity to thank to all people from the organization Avis Regionale Lomabrdia as also many others from Avis Provincionale and young volunteers because together, each one in of us in our all different way, made a big impact in making it happen.

I know there are many more events, conferences and things to came, and I’m sure there will be other post regarding them, but this one will defenitly stay special because not every day you get the chance to be on a stage in front of one thousand people! 🙂

Until next time

Jelena

MY FIRST WEEKS IN ITALY

Hello, my name is Ceren Karaer, I’m from Turkey in Istanbul. I’m 23 years old and I’m a volunteer on Avis Regionale Lombardia Italy.

Everything started with the inspiration from my friend who had done EVS. Thanks to her, I decided to getting information about volunteering and applied the project. When I saw Avis volunteering project, I thought it was a beautiful project and I applied with an excitement. I was very excited that the project was in Italy, because I came to Italy last year and I was very impressed, especially from Rome.. 🙂

After being accepted to the project, I came to Italy very quickly.  Now, I’ve been here 18 days.

 I have another friend with me in the project. Her name is Jelena and she is Montenegrin. We live together in an apartment.  I’m already used to this city, my home and Avis. The people at Avis are very friendly and helpful. Thanks to their behavior, I quickly get used to it and loved it.

I’m so happy to be working as a volunteer at Avis. Also, I’m excited to go to the Italian course soon.  I believe that this project will add something very nice to me. Being in Milan and discovering new places is also very nice. It’s a great experience to be a part of Avis and volunteer for such an institution.

I hope I can continue to have great experiences and help people with my developing Italian.

Thank you.

Ultimo giorno in Avis

Termina il mio anno di volontariato in Avis, un anno ricco di emozioni, esperienze, amici e successi! Quando dico Avis penso subito a un cuore perche ci vuole un cuore pieno di sentimeni belli e dolci per poter accogliere persone provenineti da altri parti del mondo e farle sentire a casa!

Quando dico Avis penso a Donare, ma qua non si dona solo il sangue o plasma, qui viene donato l’amore, rispetto e bene.

Quando dico Avis, dico anche una Famiglia, grande, bella, e molto calda!

Per voi, tutti che fate parte di questa famiglia, che siete in Avis Regionale dove io ho fatto questo servizio, o che siete lontani in Sicilia, sono securi che i valori sono lo stesi! Vi ringrazio a tutti perche mi avete voluto come volontaria!

Un grande Grazie!

Sono da 11 mesi a Milano, una settimana in piĂą da sola non mi disturberĂ  il mio stato di benessere. Doveva essere una settimana di vacanza con la mia famiglia, ma a causa di alcuni problemi di salute , tutto e stato annullato.

Scrivo questo blog, come segno di ringraziamente a persone che hanno saputo come tirarmi su, come ascoltarmi, come darmi buoni consigli venuti dall’anima, persone che soprattuto hanno capito, che se vivi in un paese straniero, senza famiglia, senza la possibilitĂ  di creare amicizie con persone giovani data la natura di questo progetto, non Ă© davvero un lavoro facile!

Grazie Miro e Linda

Grazie per tutte le uscite insieme, per le cittĂ  visitate, per i luoghi dove abbiamo mangiato e per le conversazioni di qualitĂ  che abbiamo ogni volta che ci vediamo.

Grazie per tutti i cappuccini che abbiamo bevuto insieme, non importa a che ora!

Grazie per tutti i consigli, provenienti dal cuore!

ti ringrazio per essere il mio ” RESPONSABILE”, anche se non era il tuo ruolo!

Grazie per il tempo che mi hai dato, che per me Ă© il piĂą grande regalo!

Grazie perché ogni volta che ci vediamo, mi fai sentire che conto per AVIS!

Grazie per averci accettato come siamo, e qui mi permetto di parlare a nome di utti i volontari sia SVE che SCN!

Grazier per aver creduto ancora in progetti di volontariato!

Grazie per la settimana di Ferragosto, non ti sei dimenticato di me, Ă© stata una bella giornata!

Penso di volerti ringraziare per la tua esistenza!

Linda, tie iti doresc tot ce este mai bun pe acest pamant! Esti cu adevarat o persoana speciala!  Grazie per la tua amicizia, sei davvero una persona speciale!

Grazie Danila

Grazie a te perchĂ© in un anno non sei stata solo un tutor, sei stata un’amica!

Grazie per ogni invito a cena, il tempo trascorso con te, con Zeno e LuLu Ă© inestimabile!

Grazie per ogni conversazione che hai avuto, ogni suggerimento, ogni incoraggiamento!

Grazie per tuttle le cose che ho imparato in questo anno, con te!

Grazie per tutti i messaggi dove mi hai chiesto ” Come stai, sei bene?”

Ti voglio bene!

Grazie Lucia

Per la mia mentore, Lucia!

Lucia so che non hai avuto il tempo di esercitare il tuo ruolo di mentore, perchĂ© sei arrivata sei mesi dopo l’inizio del progetto, m per le date in cui noi siamo riuscite a vederci, a parlare, a mangiare, ti ringrazio con tutto il cuore! Il fatto che tu fai tutto volontariamente, anche se non sei di Milano, significa molto.

Grazie per la settimana di Ferragosto! Sicuramente i prossimi volontari in arrivo saranno felici di averti!

 

 

 

Testimonianza

Ciao, mi chiamo Diana, vengo da Bucarest, Romania e sono una volontaria SVE.

Oggi voglio parlare con voi, con tutti i giovani che pensano di fare una esperinza come a mia.

Prima cosa che voi dovete sapere e che quando scegli di fare un progetto di volontariato con Corpi Europei di SolidarietĂ , tutte le spese sono in pagate, il tuo volo per arrivare nel paese che tu hai scelto per svilupare il tuo progetto, il volo per ritornare a casa quando il tuo progetto e finito, l’alloggio, il tuo abonamento per i trasporti publici se hai bisogno, i pocket money che sono i tuoi soldi e anche i soldi per il cibo.

Sono tanti i vantaggi che vengono insieme con un progetto di volontariato, anche l’assicurazione che si chiama SIGNA e che suporta tutto. Un altro è che avrai un tutor che si ocupera di te, oppure un mentore che puo essere parte di associazione o no. Con il tutor lavorerai, praticamente lui/lei sarĂ  una guida per te in questo progetto, invece il mentore  e la perosna che sarĂ  vicina a te come un amico/amica, se hai dei problemi lui ti ascolterĂ !

Per essempio io non ho avuto un mentore che e stato implicato, ma ho avuta la mia tutor con chi ho una relazione d’amicizia forte , il mio progetto e stato bellissimo e pino di gioia perchĂ© ho avuto a lei.

Un altro aspetto importante è la lingua, arrivi in un paese nuovo con una lingua nuova, per me è stato cosi! L’associazione dove tu sei volontario ti pagano corsi per imparare la lingua materna della paese. Una cosa bellissima! Io sono troppo felice perchĂ© sono riuscita a imparare l’italiano , non a un livello esagerato, ma posso dire che non go problemi esprimermi.

Un altro vantaggio che viene con questi progetti è che conosci tante persone, volontari come te, oppure persone con chi entri in contatto. Per esempio io sono felice perché ho conosciuto persone di Portogallo, di Azerbaijan, di Spagna, Morroco e la lista puo andare avanti.

Il beneficio è che in un programma di volontariato impari tante cose, cose che succedono in questo mondo, conosci altre culture, conosci le particolarità delle persone che sono vicini a te ma che sono di altri peaesi, i progetti di questo tipo ti aprono la mente e ti trasformano in una persona flessibile, una persona che si adatta facilmente in ogni situazione.

Io sapevo da tanto tempo che a un certo punto nella mia vita voglio fare parte di un progetto di volontariato, cosi ho scelto di venire in Italia, i miei obiettivi erano quelli di vivere un anno in un altro paese, da sola, senza famiglia, senza il mio confort zone, do conoscere a me, di vedere e cercare ciò che mi piace di fare e ciò che non mi piace, di sviluppare il mio inglese e anche di imparare un’altra lingua. Ho scopero che dentro c’è una parte artistica che era nascosta, cosi quando arriverò in Bucarest voglio fare corsi pe Graphic Desing. Tutta questa esperienza mi ha dato l’opotunitĂ  di vedere come sono forte come persona, che ho potuto superare tutti i problemi da sola.

Io raccomando con tuta la mia sincerittà a tutti i giovani di provare questi tipi di progetti, perché è una esperienza unica, con belle e con brutti parti ma si tu stai focusato su le cose belle, sulle cose che impari, trasformerai il tuo progetto di volontariato in una esperienza che ti rimanerà  nel cuore e nella mente per sempre.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: